Facciamo gruppo

Lo spirito di Mille Battute che ci ha accompagnato fin dall'inizio è stato e sarà, anche per il futuro, quello di creare un unico Team di lavoro tra tutti i componenti della spedizione, senza differenziazione di ruoli. Tutti insieme, operando in assoluta sinergia e scambio, riusciremo a produrre lavori di elevato contenuto. Non esistendo differenze di ruoli, ognuno di noi metterà a disposizione degli altri le proprie conoscenze e professionalità.

 

Incontro con la realta' locale

Gli organizzatori tecnici saranno in grado, di condurre i viaggiatori con i tempi giusti, affinchè possano entrare in sintonia con il luogo nel quale si trovano. Lasciare che siano trasportati dalla curiosità di conoscere ed osservare più che dalla velocità di movimento. Il viaggiatore dovrà entrare in contatto con le genti del luogo, con il loro stile di vita nel massimo rispetto delle culture.

 

Rispettiamo i diversi punti di vista

Il responsabile dell'immagine dovrà mettere a disposizione di tutti i viaggiatori la propria conoscenza nel settore. La giornata sarà suddivisa in incontri durante i quali si parlerà di immagine, ci si confronterà sulle situazioni vissute e si inizieranno ad impostare i lavori.

 

Realizziamo il reportage

Quello che oggi attrae maggiormente l'attenzione del fruitore, sono le immagini che raccontano delle storie, che sono arricchite dall’elemento umano, che possono sintetizzare emozione, drammaticità, creare coinvolgimento nell’utente. Non foto “singole”, ma storie che è interessante raccontare. Il fotografo non è colui che “azzecca” una bella foto (questo, prima o poi, capita a tutti), bisogna essere in grado di saper raccontare delle storie, accompagnare il fruitore del nostro lavoro attraverso un viaggio che possa coinvolgerlo in modo profondo).

 

Scriviamo la storia

Ogni canale di comunicazione ha il suo codice di comportamento, il suo stile. Sono anche diverse le sue vocazioni: non è detto che un cronista bravo alla radio o alla televisione sia altrettanto bravo a scrivere, e viceversa: è piuttosto vero il contrario. C'è però un criterio, per giudicarne la bravura, che vale tanto per gli uni quanto per gli altri. I cronisti, quale che sia il mezzo di comunicazione, si dividono in due categorie.

 

Raccontiamo il viaggio

L'obiettivo finale sarà quello di produrre del materiale che verrà usato per mostre, eventi, pubblicazioni cartacee o web e soprattutto per se stessi, come DIARIO DI VIAGGIO, con una chiave di letture diversa da quella classica.

 

Ultime storie inserite

Il silenzio del suk

BACKSTAGE Workshop Marocco Testo e immagini di Valentin

I lavandai di Agra

BACKSTAGE Un viaggio in India. Immagini e parole di Gio

Un altro giorno di fatica

BACKSTAGE Workshop Marocco Testo e immagini di Simone L

Seguici su facebook

Seguici su Twitter

Questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Per maggiori informazioni clicca sul pulsante "Informativa". Se sei d'accordo clicca sul pulsante "Accetto".