Tizpar

Tizpar
28 11, 2017
BACKSTAGE

Un viaggio in motocicletta in Iran TESTO di Massimo Bicciato e IMMAGINI di Massimo Bicciato, Andrea Moroni, Guido Lo Iacono


Galleria fotografica


Storia in Mille Battute

Al gracchiare del motore non faccio più caso.
Le mie orecchie si sono assuefatte, e oggi mi preoccupo se questo non succede.
Adoro spostarmi a bordo di questo cavallo impazzito che ogni momento ne ha una, ma ogni volta riparte.
Non faccio caso al fumo, non mi interessa il rumore. Devo arrivare, e lei sa bene dove deve portarmi.
Da nord a sud, da est a ovest del grande paese c‘è una puledra che galoppa instancabile attraverso deserti; sale e scende su montagne e sfreccia per i vicoli delle città.
Kavir, Hyosung, Volga, Tizpar, Kemel, Javan, Nami, Hatef, Gizpar, Boxer, Delta, Arshia, Kabir, Tabaz, Honda e altri ancora sono nomi improponibili e impronunciabili, ma sono loro che permettono alla nostra gente di muoverci da un punto ad un altro del paese.
Ovunque punti gli occhi vedrai una colonna di fumo nero che esce da un tubo di scarico e sale verso il cielo.
E‘ la puledra che sfreccia nell’immensità del paese.
Ci sarà spesso una donna seduta dietro l‘uomo e un nugolo di marmocchi sdraiati ovunque ci sia uno spazio vuoto.
L’uomo guida la sua Tizpar e lei lo ricambia trasportandolo.
Kavir, Hyosung, Volga, Tizpar, Kemel, Javan, Nami, Hatef, Gizpar, Boxer, Delta, Arshia, Kabir, Tabaz sono la vita.
Senza di loro questo paese sarebbe fermo.

Massimo Bicciato, 2017

Massimo Bicciato

Nato il 31/03/1959

Nato ad Asmara in Eritrea dove ho trascorso una parte della mia infanzia mentre l’altra parte passata in Arabia Saudita dove la mia famiglia viveva stabilmente. Ho conosciuto l’Italia per la prima volta nel 1967 e definitivamente nel 1970. I luoghi dell’infanzia hanno segnato la mia vita a partire dall’irrefrenabile necessità di luce e acqua salata. Il mare è da sempre l’elemento che mi accompagna ovunque mentre la luce la necessità di conoscere posti nuovi. Terminati gli studi liceali nel 1980, mi sono ritrovato in vacanza in Egitto, sulle sponde incontaminate del Mar Rosso di quegli anni. Avevo ritrovato il mio mare! Ritornato in Italia ho frequentato l’Istituro Europeo di Design dove, una volta laureato, ho proseguito come docente di fotografia pubblicitaria. Nello specifico la fotografia di gioiello e di food è stata la mia professione mentre la fotografia subacquea e il reportage una vera passione. Ho collaborato con tutte le maggiori testate di gioiello e moda. Per dieci anni ho firmato i cataloghi still life per conto di Pomellato fino al 2006. Ormai sa qualche tempo ho abbandonato il settore della pubblicità dedicandomi a tempo pieno alla Compagnia del Mar Rosso. Non ho invece mai abbandonato le mie passioni fotografiche: la subacquea e il reportage.

ALTRE INFORMAZIONI

Oggi viaggio e fotografo portando con me i preziosi insegnamenti del professionismo unitamente alla passione e non la costrizione di dover realizzare immagini secondo canoni e tempi ben precisi. Invento storie e soprattutto mi diverto ancora con la macchina fotografica. Organizzo e seguo viaggi specifici orientati alla conoscenza dell’immagine di Reportage e Subacquea.

CONTATTI

Altro in questa categoria: « La Piazza Bazar »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Scrivi a Mille Battute

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

mailing list

Social Network

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Per maggiori informazioni clicca sul pulsante "Informativa". Se sei d'accordo clicca sul pulsante "Accetto".