May I take a pic of you?

May I take a pic of you?
11 03, 2019
BACKSTAGE

Un viaggio in India seguendo l'eterno fluire del Gange. TESTO di Anna Decessi FOTO di Anna Decessi e Maurizio Coreggioli


Galleria fotografica


Storia in Mille Battute

Del tuo paese ho conoscenza vaga.
So che è attraversato da grandi fiumi che possono essere in egual misura sacri e portatori di morte; che oltre a grandi montagne vi sorgono metropoli; che è il Paese delle scimmie, degli elefanti e della tigre in estinzione, quello dove le mucche sono sacre e contano qualche volta più degli uomini, specie degli Intoccabili.
Ho saputo che i grandi regnanti del passato hanno fatto costruire palazzi da mille e una notte, ho studiato che il popolo indiano ha raggiunto l’autodeterminazione seguendo il pensiero illuminato di un singolo.
Ho appreso delle gravi carestie che si sono succedute, ma anche dei notevoli progressi in campo tecnologico che il paese ha raggiunto.
Non conosco la tua religione ma ti riconosco una spiritualità che a me manca.
Ora sono qui, davanti a te, con una macchina fotografica e ti chiedo: “May I take a picture of you?”
Mi guardi, sorridi, mi agganci.
In un istante comprendo la grandezza del tuo paese: con la fierezza e la dolcezza malinconica del tuo sguardo mi racconti la cultura del popolo al quale appartieni.
Il tuo è il popolo che accetta soavemente il passaggio su questa terra, certo che qualcosa di meraviglioso avverrà, dopo.

Anna Decessi, 2019

Anna Decessi - Maurizio Coreggioli

ANNA DECESSI

Ho sempre amato viaggiare anche se non sempre ho potuto farlo. I libri e le fotografie in alcuni momenti sono stati i miei compagni di viaggio. Compagna da 34 anni di Maurizio, a differenza sua io non ho ancora imparato a sfruttare al meglio tempi e diaframmi. L'avvento del digitale mi ha facilitato il compito e qualche bello scatto riesco a realizzarlo ma è con gli occhi e con il cuore che riesco a cogliere le emozioni più grandi e Millebattute mi aiuta ad esprimerle.

CONTATTI



MAURIZIO COREGGIOLI

Tutto cominciò a Milano a metà degli anni Settanta, quando, io e due amici comprammo in comune un ingranditore per stampare in casa le fotografie in bianco e nero. Ci sentivamo tutti dei piccoli Cartier Bresson e giravamo per la città con la reflex alla ricerca di qualcosa di particolare. Tutto quello che parlava di fotografia era oggetto di interesse. Sono nato a Milano nel 1951 e si può dire che da sempre ho fotografato. Agli inizi degli anni Ottanta ho iniziato a scoprire un nuovo mondo: la subacquea. Naturalmente ho portato la mia passione fotografica anche sott’acqua: la Nikonos III mi ha accompagnato fin dalle prime immersioni. Grazie alla subacquea ho cominciato a girare il mondo con viaggi finalizzati alle immersioni e alla fotografia subacquea: il Mar Rosso la prima meta e poi sempre più lontano. Ma poi la subacquea non mi è bastata più, ho sentito la necessità di scoprire altro: le persone e i luoghi, sempre da inquadrare nella mia reflex. La Foresta Amazzonica con le sue popolazioni ha rappresentato il trampolino di lancio per questo nuovo modo di viaggiare. Recentemente è stata l’Africa a coinvolgermi: Namibia, Botswana, Zambia, Sudan, Djibuti, Eritrea, Etiopia sono stati la logica conseguenza di un viaggio itinerante fatto in Marocco nel lontano 1977. Ma al di là dei luoghi è il viaggio in sé che rappresenta la meta.

CITAZIONE PREFERITA

L'unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell'avere nuovi occhi per vedere.

Marcel Proust, 1913

Ultimi da Anna Decessi - Maurizio Coreggioli

Altro in questa categoria: « Yogurt, ceneri e aquiloni

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Scrivi a Mille Battute

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

mailing list

Social Network

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Per maggiori informazioni clicca sul pulsante "Informativa". Se sei d'accordo clicca sul pulsante "Accetto".