Nu te mai preocupa, totul va fi bine

Nu te mai preocupa, totul va fi bine
15 03, 2017
BACKSTAGE

Workshop Bucarest Porno Bloc - Romania Testo e immagini di Marco Belli


Galleria fotografica


Storia in Mille Battute

Nu te mai preocupa, totul va fi bine.
Smettila di preoccuparti, andrà tutto bene.


Ho letto la sentenza alla fermata del metro di Izvor.
Speranza nel cuore.
M'incammino per la città alla ricerca della mia gioia.
București, città degli specchi, delle facce che bucano il cervello, delle bocche che mangiano le facce.
Tutti mi chiamano Duma.
I didn't do anything.
Non ho fatto niente.

Vivo per strada, non ho mai avuto una casa.
Meno male che ci sei tu, gioia mia.
Obor, Odor... Omor. Dove ti nascondi? Entro nel mercato, guardo dall'alto il labirinto colorato. Topolini che cercano il cibo.
Salgo le scale del bloc A17 scala N.
Ti ho trovata.
Sei bella come la ragazza scozzese della libreria che mi ha regalato il suo libro: Lacrimi și Sfinți, Lacrime e Santi.
Io non credo in Dio, ma nei santi ci credo eccome. Guardo in basso e sei ancora con me, amico fedele a cui non ho mai voluto dare un nome.
Ti prendo dalla tasca, gioia mia, bucuria mea.
București, la città della gioia.
Ora sei tutta per me.
Mi stendo, prima di svenire accanto a Radu leggo un frammento del libro che ho già sgualcito.
La judecata de apoi se vor cântări numai lacrimile.
Al giudizio finale verranno pesate solo le lacrime
.

Marco Belli, 27 febbraio 2017

Marco Belli

Marco Belli è nato a Ferrara nel 1975. Vive a Magnolina in Polesine. Insegnante di scuola superiore, fotografo, passeggiatore, gastronauta appassionato, sommelier e assaggiatore ufficiale di grappe e distillati. Direttore artistico del festival dell'editoria indipendente, Elba Book Festival. Ha fondato nel 2008 la casa editrice Linea BN e Meme Publishers nel 2013. Ha ideato per la casa editrice Lite Editions la collana Atlantis insieme allo scrittore Lorenzo Mazzoni. Ha pubblicato come fotografo con Mihai Mircea Butcovan, Dal comunismo al consumismo. Fotosafari poetico esistenziale romeno-italiano, prefazione di Moni Ovadia e postazione di Andrea Bajani (Linea BN - 2009), Porno Bloc, rotocalco morboso dalla Romania post post-comunista (testo di Lorenzo Mazzoni; Linea BN – 2009), Io guardo Sofia. Mosaico Horror Gastronomico dai Balcani (testo di Lorenzo Mazzoni; Linea BN – 2012), In cuniculum (testo di Lapin e illustrazioni di Hannes Pasqualini; Zibaldoni e altre meraviglie – 2013). Ha esordito come scrittore con il romanzo noir, Il romanzo dell'ostaggio (Koi Press – 2015). Ha compiuto numerose esposizioni fotografiche tra cui: L’ozio del santo (Ferrara, Forlì 2002), Iperatrofie (Ferrara, 2003), God is real! (Ferrara, 2004), ACapochino, Studio fotografico sulla tomba monumentale Brion di Carlo Scarpa (Castelfranco Veneto, Montecchio Maggiore, Ferrara 2005), Statut de la paresse (Parigi, 2008), Fenomenologia di Lapin (Ferrara 2009), Porno Bloc (Argenta 2009, Capoliveri 2010), Il volto che parla con Alex Bui e Marco Mazzanti (Comacchio 2011). Nel 2007 ha diretto insieme al gruppo teatrale OTP di Bologna, lo spettacolo, su musiche di Erik Satie, Sport e Divertimenti (Levico, Riva del Garda, Ferrara, Bologna, Padova, Spoleto).

CONTATTI

Ultimi da Marco Belli

1 commento

  • Link al commento oana Domenica, 02 Luglio 2017 17:57 inviato da oana

    Non ho capito nulla, è una storia? un pezzo solo di una storia? Sono rumena e Bucarest lo conosco benissimo, come tutte le capitali europee, ha degli aspetti positivi e altri negativi anche sgradevoli e squallidi, ma che senso ha sottolineare proprio il brutto sulla Romania?!
    Sono rimasta con un gusto davvero amaro........

    Rapporto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Scrivi a Mille Battute

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

mailing list

Social Network

Seguici su Instagram

Seguici su Facebook

Questo sito utilizza i cookie di profilazione di terze parti. Per maggiori informazioni clicca sul pulsante "Informativa". Se sei d'accordo clicca sul pulsante "Accetto".